Truffa all’Inps, in 33 sotto processo

Giornate di lavoro mai eseguite ma dichiarate comunque all’Inps, con falsi braccianti che avrebbero beneficiato dei trattamenti previdenziali ed assistenziali. E così Antonio Conte, 65enne di Morciano di Leuca (LE), titolare dell’omonima ditta, rischia di finire sotto processo per truffa aggravata. Assieme a lui, rischiano altre 32 persone. Si tratta di Liberato Cimino, 61enne di Melissano; Lucia Barlabà, 66 anni di Melissano; Addolorata Caporale, 60 anni di Gallipoli; Maria Teresa Caputo, 63, di Melissano; Gelsomina Colona Casto, di 58, di Taurisano; Luigi Cosimo Congedo, 51enne di Taviano; Valentina Danilevic, 37enne di origini lituane e residente a Melissano; Liberata De Leone, 36, di Melissano; Maria De Lorenzis, 64 anni di Taviano; Marcella Francioso, 38, di Alliste; Valentina Iannotti, 27, di Melissano; Maria Rosaria Leone, 42 anni, di Melissano; Enrico Maggio, 37, di Melissano; Luciano Davide Manni, di 66, di Melissano; Salvatore Manni, di 60, di Melissano; Cosima Dolores Marino, 43, di Alliste; Carmelina Luigia Marrocco, 47 anni, di Racale; Antonia Marzano, 53enne, di Torre San Giovanni (frazione di Ugento); Franca Milone, 53, di Racale; Silvana Milone, 50 anni, di Melissano; Francesca Napoli, 53, di Racale; Patrizia Napoli, 45, di Taviano; Lucio Gaetano Palma, 66, di Taviano; Carmela Pizzolante, di 57, di Melissano; Paolo Antonio Pizzolante, 60, di Racale; Paola Ponzetta, di 60, di Melissano; Lucia Portaccio, 45, di Taviano; Isabella Potenza, 34 anni, di Racale; Quintino Renni, 62 anni, di Gallipoli; Renato Renni, 52, di Racale; Carmina Sammali Ferrari, 55, di Taviano; Lucio Gaetano Palma, 66enne, di Taviano. A difesa degli imputati ci sono gli avvocati Giuseppe Martino, Ada Coluccello, Ezio Garzia, Claudio Miggiano, Giacinto Mastroleo, Massimo Fasano, Luigi Renna, Cosimina Lucia Casto, Davide Spiri e Rosalba Pindinello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *