Wta Acapulco, Flavia Pennetta cade in finale contro Sara Errani

Sara Errani ha vinto la finale del torneo Wta di Acapulco (Messico, terra rossa, montepremi 220mila dollari) battendo Flavia Pennetta in una finale tutta italiana. La tennista bolognese (testa di serie numero 3) ha avuto la meglio sulla sua avversaria (numero 2 del tabellone) in 3 set, col punteggio di 5-7 7-6(2) 6-0, in due ore e 28 minuti. Nel primo set, la Pennetta, in vantaggio sul 5-4, ha avuto la chance di servire per il set, ma alla fine ha perso il servizio, rimettendo in gioco la Errani, che non ha sfruttato l’opportunità, cedendo il quinto break e perdendo 7-5.

Nel secondo parziale, ancora problemi al servizio per la brindisina, ed Errani avanti 4-2. Tutto finisce al tie-break, che Errani domina volando prima 4-0 poi 7-2. Terzo set senza storia, con Errani in palla e Pennetta che crolla. Punteggio finale 6-0 per la 25enne tennista emiliana.

Per Sara Errani si tratta del terzo titolo in carriera, a conferma di un ottimo periodo di forma, che da inizio stagione l’ha portata a raggiungere i quarti di finale agli Australian Open (primo della sua carriera in uno slam), la finale del torneo australiano in doppio (con la tarantina Roberta Vinci) e la semifinale la scorsa settimana a Monterrey, sempre in Messico. Con la vittoria in terra messicana, Errani raggiunge la 31esima posizione del ranking Wta.

Per Flavia Pennetta, invece, seconda sconfitta in finale, dopo quella maturata ad Auckland ad inizio stagione contro la cinese Zheng, quando fu costretta al ritiro per un infortunio alla schiena. Acapulco si conferma stregata per la 30enne brindisina: per lei 5 sconfitte, ma anche due vittorie, nel 2005 e 2008.

Unica soddisfazione per la Puglia tennistica è arrivata da Roberta Vinci, che ha vinto il torneo di doppio insieme a Sara Errani. Le due azzurre hanno sconfitto nell’ultimo atto la coppia spagnola Lourdes Dominguez Lino-Arantxa Parra Santonja (teste di serie numero 2) con un netto 6-2 6-1. Per Errani e Vinci è la seconda vittoria consecutiva nel doppio, dopo il trionfo della scorsa settimana a Monterrey.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *