Agenzia delle Entrate, tregua per un paio di giorni

Dopo una intera giornata di mobilitazione dei dipendenti della sede di Matera dell’Agenzia delle Entrate, questa mattina il prefetto ha ricevuto una delegazione. Al centro della manifestazione il fattore sicurezza, che sembra essere il grande assente. Dopo la caduta nelle scale di un giovane lo scorso 16 maggio ed il suo decesso, Asm, Questura e tutte le figure interessate  hanno avviato un processo di controllo della struttura atto a verificare il rispetto della normativa sulla sicurezza. Il risultato è stato la chiusura del vano scale completamente e per accedere ai vari uffici l’unica possibilità è l’uso dell’ascensore. Passano dunque i problemi di claustrofobia o patologie che  precludono  l’uso degli stessi, ma gli ascensori non hanno superato il carico continuo di questi giorni. Si sono bloccati e guastati molto frequentemente e durante i guasti i dipendenti sono rimasti bloccati nei vari piani con gli utenti presenti e per chi voleva salire, ha dovuto attendere! In caso di pericolo poi, non ci sono vie di fuga. Il Prefetto ha dunque raccolto le riflessioni e le preoccupazioni della delegazione di dipendenti e dei sindati FP di CGIL, CISL e UIL e ha chiesto un paio di giorni per contattare i dirigenti, capire come identificare l’impresa che dovrà mettere a norma l’edificio se attraverso una gara, e quindi identificare i tempi o per affido in somma urgenza, e le tempistiche generali del disagio. I dipendenti sono tornati tutti al lavoro per non incrementare con disservizi il disagio dell’utenza e per un paio di giorni, tregua….in attesa di risposte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *