De Filippo all’incontro Flai e Fillea CGIL sullo schema Bradano-Basento

“Fornire risposte strategiche di sviluppo, assecondando le vocazioni e le potenzialità delle aree territoriali. In questo contesto programmatorio si inserisce a pieno titolo ed assume una valenza particolare, considerato il contesto internazionale e nazionale di crisi economica, il completamento della grande opera infrastrutturale rappresentata dallo Schema idrico Basento-Bradano. Passare da 80 mila a 100 mila ettari irrigui sul territorio regionale significa offrire una fondamentale opportunità di crescita e competitività alle imprese del settore primario, al comparto agroalimentare al suo indotto, e dare contestualmente concrete risposte occupazionali, a tempo determinato e indeterminato, sia per il comparto agricolo che per quello collegato alla realizzazione delle opere”. Lo ha dichiarato il presidente della Regione Vito De Filippo, nel corso dell’incontro a Genzano di Lucania sul tema “Completamento dello Schema idrico Basento-Bradano, rilevanza infrastrutturale, ricadute occupazionali, sviluppo locale della filiera agricola e agroalimentare” promosso da Flai Cgil e Fillea Cgil Basilicata.

“Coniugare, inoltre, – ha sottolineato – le potenzialità offerte dalla rete irrigua nel vasto territorio del nord est lucano alla programmazione dell’Unione europea e alle misure messe in campo dalla Regione con il Piano di sviluppo rurale, a valle di una proficua collaborazione e concertazione con le organizzazioni professionali, rafforza la strategia di sviluppo attivata dal Governo regionale”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *