Divieto di dimora per il sindaco di Melfi e il presidente del consiglio comunale

Un divieto di dimora è stato notificato oggi al sindaco di Melfi (Potenza), Livio Valvano (Psi), e al presidente del consiglio comunale, Luigi Simonetti, con l’accusa di turbata libertà degli incanti in relazione ad un bando di gara per l’installazione delle luminarie natalizie.
Valvano e Simonetti avrebbero agito in concorso con un imprenditore di Scampitella (Avellino), al quale è stata notificata la stessa ordinanza di divieto di dimora. Durante le indagini, inoltre, sarebbe stato accertato “un accordo corruttivo” fra un un funzionario comunale e un altro imprenditore. I due sono accusati anche di “corruzione elettorale” e sono stati posti agli arresti domiciliari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *