Bari: Petruzzelli, c’è nuova accusa di peculato

Nuove accuse per l’ex direttore amministrativo del Teatro Petruzzelli di Bari, Vito Longo. All’esito di recenti indagini e nuovi interrogatori, la Procura ha ipotizzato, oltre ai già contestati reati di corruzione e turbativa d’asta, quello di peculato in concorso con l’imprenditore barese Giuseppe Garbetta, titolare di una delle società fornitrici del teatro. A quanto si apprende da fonti vicine alle indagini, Longo e l’imprenditore, d’accordo con la moglie di Longo, Antonella Rinella, avrebbero distratto fondi dell’ente per spese personali. Stando agli accertamenti della Digos, coordinati dal pm Fabio Buquicchio, l’ex direttore amministrativo e sua moglie avrebbero ottenuto merce, come cosmetici, profumi e bottiglie di alcolici, utilizzando il denaro della Fondazione alla quale l’imprenditore fatturava materiale per la pulizia e bottigliette d’acqua.

Garbetta, difeso dagli avvocati Gaetano Sassanelli e Gianluca Loconsole, è già stato convocato in Procura e interrogato dal pm in qualità di indagato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *