Stellantis Melfi, l’ingresso B dell’azienda scarsamente illuminato

“Neanche la morte di una nostra collega, Rossella Mastromarino, è riuscita a cambiare le cose”. E’ il duro sfogo di un lavoratore della Sata di Melfi, all’entrata dell’azienda, ormai completamente al buio. “Qui ormai è così da una settimana, all’ingresso B al turno di notte siamo in tanti, è pericoloso sia in entrata che all’uscita, con le prime luci dell’alba. – ha detto – Fiato sprecato, perchè non gliene frega a nessuno. 
Solo la settimana scorsa era stata la Uilm ad informare il Prefetto della scarsa illuminazione in alcuni tratti della zona industriale di Melfi. Il motivo del ‘buio’ a S. Nicola dipenderebbe, a quanto si apprende, dal passaggio di consegne del tratto tra Asi, (consorzio industriale) e Apibas, la nuova creatura nata con legge regionale sulle ceneri della stessa Asi. Proprio il passaggio tra la vecchia e la nuova creatura ‘industriale’ sarebbe alla base del problema nella zona. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *